Cucinare coinvolgendo i bambini è salutare sotto molti punti di vista. Al di là del fatto che condividere è sempre una scelta che porta benessere nella quotidianità, applicarlo a questo aspetto, come consiglia la psicologia, vi aiuterà molto se i vostri figli sono inappetenti. Infatti, è stato dimostrato che quando il bambino rifiuta il cibo ai pasti generalmente si comporta così perché vive quel momento come una costrizione, lo considera noioso e lo percepisce come tempo sprecato, tolto al gioco. Ecco allora, che coinvolgendolo nella preparazione e facendogliela vivere ludicamente, in modo divertente, ribalterete la situazione e parola nostra: ogni giorno attenderà quel momento, avrà piacere a testare il risultato e instaurerà un rapporto sano col cibo. Ovviamente è fondamentale lasciargli una certa libertà! Allora provate a guidarli, ma senza farlo notare troppo: lasciateli sperimentare, mescolare, spianare, fategli usare le mani e godetevi la situazione in modo rilassato! Detto questo ogni modello di cucina si presta a questa situazione.


Quella a isola è l'ideale perché avendo un ampio piano di lavoro si presta a essere vissuta e per rendere ancora più piacevole quel momento potete anche pensare di invitare gli amici di vostro figlio e coordinarli nella preparazione di semplici ricette. Ovviamente se non disponete di molto spazio ci sono altre soluzioni per voi. Tuttavia, questo escamotage è applicabile anche se scegliete una cucina lineare o angolare. Certo, magari non si presta a ospitare tanti bambini, ma ha un vantaggio: date le dimensioni più ridotte avrete sempre la situazione sotto controllo! 

E ora pensiamo alla scelta del top, analizzandone pro e contro, in un'ottica che sia funzionale al nostro programma.
 
Laminato: è la scelta più comune ed economicamente conveniente, questo materiale peraltro è particolarmente resistente a graffi e abrasioni, si pulisce facilmente e sul mercato è presente in una vasta gamma di colorazioni e rifiniture… ma, ahinoi presenta anche degli svantaggi: è scarsamente resistente alle fonti di calore e ai liquidi che si infiltrano facilmente in prossimità degli angoli. 

Legno massello: ha il potere di creare un'atmosfera calda, accogliente e la sua bellezza estetica è indubbia! Ha un costo elevato, ma eticamente è la scelta giusta per il suo basso impatto sull'ambiente. Tuttavia, è delicato e dobbiamo addestrare i nostri bambini a rispettarlo salvandolo da eventuali graffi. 

Acciaio Inox: resiste praticamente a tutto! Calore, urti, macchie non ne intaccano la bellezza. Inoltre, è il materiale più igienico che si possa trovare e il suo design elegante e funzionale lo fa resistere anche alle mode. L'unico punto debole è che si tratta di un materiale incline ai graffi e che va trattato con prodotti adatti per evitare che si vedano le impronte e far risaltare la sua lucentezza naturale!  

Pietre naturali: la varietà di colori e forme che offrono è incredibile! Trattandosi di materiali pregiati ha dei costi di realizzazione più elevati che però vengono ripagati dalle loro grandi qualità. Ovviamente gli urti e i graffi non le scalfiscono! E dal punto di vista estetico sono insuperabili, ma le pietre naturali sono svantaggiate rispetto ad altri materiali a causa della loro scarsa resistenza alle macchie dovuta alla loro porosità. E allora per evitarle ricordatevi di lavare subito il top con acqua tiepida e sapone. Più sarete rapidi e più eviterete che i liquidi colorati degli alimenti possano infiltrarsi e macchiarlo.  

Krion: mai sentito nominare? Si tratta di una superficie solida di nuova generazione, sviluppata da Systempool. È un materiale caldo al tatto e simile alla pietra naturale, composto da due terzi di minerali naturali (ATH: alluminio triidrato) e da una piccola percentuale di resine ad alta resistenza. Tale composizione conferisce al Krion alcune particolarità esclusive: assenza di pori, proprietà antibatteriche (senza alcun tipo di additivo), durezza, resistenza, durevolezza, manutenzione ridotta, nonché riparazione e pulizia agevoli. 

Vetro: ideale per arredare stanze di piccole dimensioni in quanto dona luminosità all'ambiente, creando la percezione di disporre di uno spazio più ampio. Il vetro mantiene inalterata la sua bellezza nel tempo, non assorbe né lo sporco né le macchie e la sua resistenza al calore è elevata, in quanto temperato. Di facile manutenzione il top cucina in vetro è un'ottima scelta per dare un tocco di classe e lucentezza alla vostra cucina.

E ora che avete scelto la cucina da vivere con i vostri bambini abbiamo da dirvi un'ultima cosa: mantenete sempre la porta aperta alla creatività!