L’utilizzo del bianco in casa sottolinea l’essenzialità e la purezza di uno stile minimalista ed evidenzia un gusto che ha del moderno, ricercato ed elegante. Il total white valorizza lo spazio riempiendolo di luce e conferendogli quell’idea di libertà e di ariosità che l’architettura moderna cerca.


Non si tratta solo di scegliere un colore per le pareti, ma di arredare l’intera casa secondo linee guida che la vestono di questo stile: i mobili devono essere pochi, neutri e lineari, privilegiando strutture leggere e materiali laccati o trasparenti, oggetti di design dai colori contrastanti come il nero, il grigio o con colorazioni accese come il rosso o il giallo completano l’arredamento rendendo palese lo stile scelto e caratterizzando gli ambienti della casa in maniera univoca.

La scelta del bianco, come colore predominante per la casa, porta molti vantaggi, vediamo insieme qualcuno:

- Luminosità degli ambienti. Il bianco è in grado di riflettere la luce naturale, per questa ragione è ideale soprattutto quando abbiamo a disposizione solo piccoli spazi, con i giusti riflessi e punti di luce, possiamo rendere immediatamente più grande la stanza! Specchi, finestre e balconi, se valorizzati, possono essere fattori molto importanti che contribuiranno insieme al bianco a trasformare completamente una stanza.

- Contrasti cromatici. Come abbiamo detto sopra, il bianco ci permette di giocare con i colori, mobili e complementi di arredo contrastanti rendono un effetto unico e originale. Piacevoli ed interessanti i contrasti tra il bianco e materiali come legno, metallo e pietra, nonché con i colori pastello, neutri e freddi che spezzano la monocromia, da scegliere per i tessuti e per l’oggettistica.

- Serenità. Gli effetti cromatici sulle percezioni emotive vengono spesso analizzati e ci sono molti studi a favore di linee guida per la scelta di colori che influiscono sulla personalità delle persone. Il bianco senza dubbio, è un colore che trasmette serenità e un senso di purezza, da non sottovalutare.

- Pulizia. Il bianco permette di individuare subito la presenza di sporco e quindi di mantenere pulita e in ordine ala casa.


Ma nonostante i numerosi vantaggi, esistono dei rischi nell'arredamento total white da dover considerare. Una casa tutta in bianco non si può di certo improvvisare, soprattutto perché un progetto total white completo non si limita solo al colore delle pareti o all’arredo, ma bisogna prestare attenzione anche, e soprattutto, alle finiture e alla scelta dei materiali. Un arredamento mal progettato ci porterà in un ambiente asettico, freddo e senza personalità, ma se il design e i contrasti cromatici sono quelli giusti, allora il risultato finale sarà da lasciare senza fiato.

Sono due, gli stili che meglio interpretano il total white: lo stile moderno e quello provenzale, e a seconda di quale stile si sceglie, le linee e le essenze degli elementi di arredo mutano e si differenziano, per imporre il loro carattere. Lo stile provenzale sarà sicuramente dominato da un romanticismo tenero e poetico.

Lo stile moderno, invece, sarà caratterizzato da una rigorosità di linee e da una minuziosa razionalità. Lo stile moderno, spesso associato ad una scelta minimalista di arredo e complementi, si ritrova sia in prestigiosi palazzi storici che dentro architetture di nuova realizzazione o loft ricavati da suggestivi building industriali. Al di là perciò di contesti temporali, la versatilità del colore bianco è assimilabile alla potenzialità creativa della pagina immacolata dello scrittore, gli amanti delle case total white sono sempre di più e spaziano dallo stile di arredo country allo shabby chic fino al grado zero di certi interni japan style dove il must è arredare bianco.

Non solo il living o la zona notte ma che comprende cucina total white e bagno total white magari super accessoriato e ultra tecnologico. Noi oggi nello specifico vi parliamo di cucina e lo facciamo prendendo ad esempio una composizione di Cesar Cucine.

Maxima 2.2 rappresenta un buon esempio di cucina total white accessoriata e tecnologia, con materiali altamente performanti e spazi ideali per condividere momenti con la famiglia e gli amici. Presenta un ampio piano di lavoro a isola, che caratterizza la stanza e lo spazio, il piano di lavoro è in grès porcellanato bianco e i bordi sono in ceramica (Collezione Neve) con telaio in titanio. Le finiture in colore nero sono di contrasto, come l’interno dei mobili. Un design creativo nella sua essenzialità, unico e multi funzionale. Ma sono le oltre 90 finiture combinate con diversi metodi di apertura che fanno di Maxima 2.2 un progetto architettonico in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di modularità, tecnologia e flessibilità pur mantenendo un’attenzione e una linearità in ogni materiale.

Siamo rivenditori di Cesar Cucina e possiamo offrirti una consulenza specifica per la scelta dei materiali, delle finiture e di tutto l’arredo per la cucina che hai sempre sognato e che rispecchia ogni tua esigenza. Contattaci!