Oggi vediamo quali sono i colori arredamento 2018 da utilizzare non solo sulle pareti, ma anche per la scelta dell’arredo di casa! Ma non solo, parleremo anche di materiali e stili di tendenza per il prossimo anno.


Partiamo dal soggiorno, le cromie da preferire sono quelle scure e decise, come il blu navy, il viola e verde molto scuro, ma c’è comunque spazio per il bianco al quale accostare complemento, come cuscini e vasi, dai colori brillanti.

Per la camera da letto dovete prendere ispirazione dallo stile scandinavo e utilizzare colori pastello.

Il bagno retrò sarà quello che andrà per la maggiore, scegliete cementine dallo stile vintage e possibilmente lucide se chiare o opache se nere. Con queste potete realizzare il pavimento, decorare una parete oppure creare un box doccia perimetrale.

Infine la cucina, il vero cuore di ogni casa.

Colore, colore e colore! Non solo sulle pareti, l’importante è divertirsi e divertire, creare un ambiente allegro e ricco di fantasia. In ogni caso, qualsiasi sia il colore o gli accostamenti scelti, il consiglio è quello di non eccedere nelle quantità. Al massimo tre, per non appesantire lo spazio e renderlo carico e ridondante.

Infine, accostando toni neutri e colori accesi avremo un piacevole contrasto cromatico in grado di caricare l’ambiente e renderlo sempre vivo e stimolante in ogni momento della giornata. Volete maggiori informazioni sui colori di tendenza per il 2018! Volete maggiori informazioni sui colori di tendenza per il 2018? Leggete!


I materiali di tendenza per l’interior design 2018:

Il rame, materiale prezioso che conferisce un tocco di unicità alle abitazioni, creando un effetto di eleganza senza tempo, portando l’attenzione su quei dettagli che fanno la differenza in una casa.Questo metallo è perfetto per i miscelatori di una stanza da bagno caratterizzata da materiali scuri o naturali, in cui la luce li metterà in risalto. Si può impiegare anche per maniglie e zoccolature, tutti elementi che vogliamo evidenziare, anziché farli “scomparire” con finiture usuali. Altro impiego ad effetto altamente scenografico, è quello di creare maschere a parete intera per camini, meglio se camini al bioetanolo, oppure creare nicchie su pareti scure, da rivestire completamente e illuminare con faretti led. Entrambe le soluzioni portano lo sguardo a focalizzarsi su questi elementi decorativi che, catturando la luce, definiscono lo spazio. Il rame, come abbiamo visto, è molto versatile e proprio per questo si presta ad essere utilizzato in tutti gli ambienti, da casa moderne ad abitazioni storiche: ciò che fa la differenza è come lo si usa, senza strafare ma creando quella nota metallica che dà grande personalità al nostro ambiente.

Il marmo, un materiale che ha una lunga storia nell’arredamento. Dopo anni di silenzio è tornato alla ribalta con una nuova verve: la sua versione “classica” di Carrara seduce nuovamente i designer con le sue venature e risulta impiegato in tantissimi elementi.La finitura del marmo a cui siamo abituati è quella lucida, mentre la nuova proposta per il 2018 vede questa pietra in versione opaca. L’effetto è quindi totalmente diverso da quello solito classicheggiante: si ha sempre la percezione della preziosità e della ricercatezza abbinate però a un gusto moderno, che si riflette anche negli abbinamenti. Si creano così ambienti dalle linee pulite dove il marmo si sposa con elementi naturali come il legno; in questi casi è poi abbinato ad arredi, ma anche piccoli elementi, in rame: i due trend sono complementari, perché alla freddezza del marmo corrisponde perfettamente il calore sprigionato dal rame, creando ambienti raffinati ed eleganti.

Materiali riciclabili, l’ecosostenibilità è entrata quindi, a pieno diritto, anche in questo ambito, senza che ciò voglia dire rinunciare alla qualità o all’estetica, anzi. Vivendo in città magari non si ha la possibilità di costruire una casa interamente eco-friendly, si può però intervenire scegliendo per l’arredo materiali riciclati o riciclabili, ad esempio recuperare delle vecchie piastrelle in ceramica con cui realizzare il piano del tavolo o acquistare nuove lampade a led in sostituzione delle vecchie ad incandescenza.


Gli stili che andranno per la maggiore nel 2018 saranno:

- Lo stile industrial/vintage, materiali used e arredi vissuti che richiamano ambienti recuperati e dall'atmosfera affascinante.
- Il velluto su poltrone e divani, colori intensi e cangianti come grigio, verdone, petrolio e bordeaux. 
- Oro e ottone, per donare un aspetto più sofisticato, soprattutto negli ambienti più in vista della casa come il soggiorno.
- Geometrie e grafiche, pattern geometrici, grafismi e disegni optical, non solo su stoffe e tessuti per l'home decor, bensì anche per rivestimenti a parete e pavimento.
- Carta da parati in bagno, le varianti più attuali con fibra di vetro e protezione idrorepellente ne consentono infatti anche l'utilizzo in ambienti molto umidi. Una soluzione ideale per far diventare il bagno una stanza effetto wow!