Il Natale è alle porte ed è tempo di incontri a tavola. Certo è che scegliere un tavolo pensando solo alle eventuali cene delle feste non è saggio. Allora prima di acquistare in maniera avventata è meglio porsi certe domande. Solo in questo modo si sceglierà la giusta dimensione, il materiale più adatto e la forma.


Se ami cucinare e avere spesso ospiti a cena, a meno ché tu non voglia farli stare stretti, dovrai sceglierlo più accogliente e spazioso o tutt’al più optare per un allungabile. Anche per la scelta del materiale bisogna seguire la stessa logica e la domanda resta la stessa: frequenti commensali? Meglio sceglierlo pratico, resistente e facilmente lavabile. E se avete bambini consigliamo caldamente materiali antigraffio per prevenire danni irreparabili. Anche se esistono trattamenti speciali meglio non rischiare! Se invece, l’uso sarà limitato perché mangiate spesso fuori casa e gli ospiti a cena rientrano in una casistica eccezionale quanto il passaggio di una meteora… Allora ci si può tranquillamente orientare su materiali più delicati come il vetro che risulta sempre molto elegante. Il modello Shanghai di Riflessi potrebbe fare al caso vostro. Ha la base in pietra, il piano in cristallo e il suo design esprime una bellezza che evoca vagamente l’Oriente, ma è reinterpretato con stile italiano. Ovviamente non dovete escludere a priori di poterlo usare con gli ospiti, ma consigliamo di proteggerlo. La sua base è robusta, ma la bellezza del piano è delicata e richiede attenzioni maggiori rispetto a materiali come il legno massello, ad esempio. Ora, pensiamo alla forma. Beh, in questo caso dipende molto dallo spazio a disposizione e ovviamente dal resto dell’arredamento. Quelli rettangolari sono sempre i più gettonati, ma hanno vantaggi e svantaggi. Sicuramente gli ospiti non staranno stretti, ma per contro l’atmosfera sarà meno intima. Il tavolo quadrato è l’ideale se si ha poco spazio e ha il vantaggio all’occorrenza, se lo scegliete allungabile, di raddoppiare la sua superficie. I rotondi riducono le distanze tra commensali e favoriscono il dialogo. Quindi è adatto se amate creare unione tra le persone! Quelli ovali si collocano a metà strada tra i rotondi e i rettangolari. Da quest’ultimi prendono le dimensioni, ma grazie ai bordi arrotondati le forme sono più tenui. In genere questa tipologia permette di accogliere da 6 a 10 invitati. Ora bisogna pensare alla collocazione che è fondamentale per creare armonia. Dunque, definite una zona in modo che gli ospiti non si sentano dei naufraghi in mare aperto. In questa fase sono i complementi d’arredo a fare la differenza e a esprimere la personalità della casa. Uno specifico quadro, il tappeto adatto, piante, vasi di fiori e candele sono dettagli che faranno la differenza.