Sono spazi di fantasia reale quelli creati da Nidi per le camerette, nascono dando razionalità all'immaginazione del bambino. Come se questi designer siano capaci di ascoltare ancora quella voce fanciullesca e di dargli espressione con i mezzi dell'adulto. Attingono dal mondo delle favole, si richiamano a Le Petit Prince di Antoine de Saint-Exupéry, si ispirano ai Fratelli Grimm privandoli però della loro componente più cruda, arredano coi sogni e con la magia come pescando dal cilindro di un mago. Vediamo nel dettaglio i sei stili proposti da Nidi.




I Fratellini
: parte da una visione che ha luogo in un tempo invernale, dove il candore della neve è lo scenario ovattato per i giochi di due fratellini. Si rincorrono, sprofondano nella neve prima di rincasare e ritrovarsi insieme a fare i compiti nell'atmosfera calda, colorata e fantasiosa della loro cameretta. 

La Fatina: uno spazio che sembra nascere dal dolce incantesimo di una bambina che impugna una bacchetta magica. Cosa produce nel concreto? Toni pastello dosati con tocco leggero, richiami alle ali di fata, ripostigli segreti e letti alti che possono essere raggiunti in volo o se si è adulti con le scale!

L'illustratore: è pensata per il bimbo che ha sempre in mano un pastello e se non lo ha si accontenta anche di una biro. È uno spazio aperto, nitido, colorato, ma il giusto… per permettergli di liberarsi del colore che ha dentro e vuole trasferire nel mondo. L'armadio è una superficie studiata appositamente per dare sfogo alla sua creatività, pensata per essere completata con i suoi disegni. 

Il Principe: si richiama in modo chiaro a quella delicata figura capace di addomesticare una volpe nel deserto e di riconoscere la sua rosa in mezzo a migliaia di rose identiche. È una dimensione luminosa perché il Piccolo Principe è luce, è il candore innato del bambino. 

L'esploratore: rivolto a quei bimbi che trasformano la meraviglia per il mondo in volontà di scoperta. Sono quelli che sperimentano a contatto con la natura e che, al contempo, amano anche esplorare mondi paralleli immergendosi nella lettura di un libro, rintanati nella propria cameretta. 

La Sognatrice: per la bambina che è capace di animare i suoi giochi con la scintilla della sua fantasia, come una moderna Alice. Anche la sua cameretta ha l'incanto fatato del "Paese delle Meraviglie”. 

Noi pensiamo che tutti questi stili si ritrovino in ogni bambino, Nidi però con la sua linea ha lanciato un messaggio molto bello: diamo spazio al nostro bambino! Riferendosi sia a quello nostro interiore e sia a nostro figlio, perché in definitiva la dimensione ludica è sempre quella che ci conduce a essere adulti completi, sereni e soddisfatti!