Passiamo almeno 2/3 della vita a sognare. Facciamo sogni a occhi aperti, il numero e tempo che dedichiamo a quest'attività è soggettivo, dipende da quanto è spiccata in noi la capacità immaginativa! Tutti però abbiamo una vita onirica al buio, la viviamo ogni notte e parte dal nostro letto. E questa ci occupa più di 1/3 della nostra intera esistenza e gli psicologi sono concordi nel ritenere che l'attività onirica sia fondamentale per metabolizzare gli eventi e per condurci a prendere decisioni incisive nel quotidiano. A questo punto è chiaro che mentre la nostra mente viaggia tra le immagini, elaborate dal nostro inconscio che ci parla, dobbiamo avere cura del corpo che si trova a riposare immobile… nel letto!


E allora come sceglierlo? Vi diamo i nostri soliti numeri: 


1. Prima di tutto parliamo di dimensioni e vi ricordiamo che nella scelta dovete tener conto della grandezza della stanza, dell'ingombro di porte, finestre e ante dell'armadio, della posizione delle prese elettriche e degli spazi di passaggio. Dopo tutte queste considerazioni, ecco le varie dimensioni esistenti: 

- Matrimoniale standard: 160x200 cm
- Matrimoniale King Size: 180x200 cm 
- Matrimoniale alla francese: 140x200 cm 
- 1 piazza e ½: 120/130x200 cm 
- Singolo standard (ideale per i bambini): 80x200 cm 
- Singolo King Size: 90x 200 cm 

E se siete alti, ci teniamo a dire che i letti fuori misura sono sicuramente la soluzione ideale, ma tutto si complica quando arriva il momento di cercare le lenzuola! 

2. Spazio intorno al letto: prescriviamo almeno 50/55 cm di aria libera attorno a voi o vi sentirete troppo costretti! 

3. Rete a doghe o pianale multistrato ? Questo è il dilemma, noi siamo fan delle doghe, ma ad onor del vero dobbiamo riconoscere che poi la comodità è dettata dalla combinazione col materasso giusto (e sul tema siamo già intervenuti!). 

4. Materiale: qui entra in gioco il gusto personale e diventa inevitabile tenere conto dell'arredamento complessivo. Ovviamente, siamo a disposizione per guidarvi nella scelta, ma il consiglio fondamentale che ci riserviamo di darvi è quello di evitare i letti imbottiti se soffrite di allergie. 

5. Altezza: come sopra, se siete soggetti a reazioni allergiche sicuramente è meglio che evitiate i letti contenitori e quelli troppo bassi che complicano le pulizie!