Scegliere le porte interne adatte alla propria casa non è facile. I modelli e i sistemi di apertura/chiusura sono molti, e i modelli di porte più giusti vanno valutati in base allo spazio a disposizione, alle aperture, alle dimensioni, allo stile della casa, e al loro costo.


Si tratta di una fase che spesso viene sottovalutata, ma di fondale importanza! Infatti a seconda dello stile che si è scelto per l’arredamento, le porte possono rappresentare quell’elemento che valorizza oppure sminuisce tutto il lavoro fatto.

Per esempio, se avete scelto uno stile classico, sono più indicate le porte a battente in legno, mentre in una casa contemporanea si può optare anche i modelli di design, quelli in vetro anche scorrevoli, resi ancora più belli da decorazioni e colori. Quando vi prestate a scegliere le porte, ricordate che è meglio vedere dal vivo le porte, toccarne i materiali e scegliere con cura le finiture, non vi consigliamo l’acquisto online in questo caso.

Ma veniamo ai sistemi di apertura. Il modello a battente ruota aprendosi in dentro o in fuori, può avere un telaio o meno, nel caso non ce l’abbia viene chiamata a filo muro e diventa un tutt’uno con la parete. Le dimensioni standard di quelle in legno variano dai 60 agli 80 cm per la larghezza ai 210 per l’altezza. La porta scorrevole, invece, può essere interna, quando viene ospitata totalmente all’interno della parete, o esterno muro correndo su un binario. Ci sono anche altri sistemi come quelli a soffietto o quelli con aperture particolari, richiudibili permettendo un minor ingombro, ma certamente più costose dei modelli sopracitati. Le porte possono inoltre diventare un vero e proprio elemento d’arredo, che se scelte con il giusto criterio, permettono di abbellire la casa. Esiste una vasta gamma di porte, che in prima istanza si differenziano per la diversa tipologia di apertura.

La più classica è la porta a battente, ovvero quella costituita da un’anta che si apre nell’ambiente. Per i vani accessori viene sovente utilizzata la porta a soffietto costituita da un elemento ripiegabile su se stesso e che ha il pregio di non necessitare di uno spazio di apertura. Altra tipologia che può essere utilizzata in spazi esigui è la porta a libro, che si ripiega su se stessa a metà. Soluzione ad hoc sia per ragioni di carattere spaziale che estetico è la porta scorrevole, che può scorrere internamente o esternamente al muro. Il materiale tradizionale utilizzato per le porte interne è il legno, sia per la struttura che per il rivestimento. Mentre per le finiture si scelgono fogli di legno nobile, o il laminato se si vuole risparmiare. Le porte laccate consentono, grazie all’uso del colore, di valorizzare l’arredamento o di alleggerire l’effetto visivo, ma esiste anche la possibilità di scegliere porte in vetro o in alluminio che offrono vantaggi in termini di leggerezza, isolamento acustico e semplicità di manutenzione.

Vale la pena di spendere due parole in più sulle porte in vetro che sono un’ottima variante alle classiche porte interne in legno, soprattutto quando si è alla ricerca di un design moderno. Oltre a fornire più luce alla casa senza rinunciare alla propria privacy, le aperture a vetro sono soluzioni in grado di arredare sobriamente gli spazi, di separare e unire gli ambienti con leggerezza, di aumentare il comfort abitativo e di innalzare il valore dell’immobile. Inoltre, attraverso l’ampia gamma di finiture disponibili, le porte in vetro sono ben integrabili con qualisasi tipo e stile di arredamento. Leggi anche questo articolo.

Infine, se amate la personalizzazione, potete decorare le porte con gli adesivi che sono facili da realizzare e dal risultato assicurato. Le immagini decorative disponibili sul mercato sono tantissime: dai paesaggi naturali, alle grandi città, fino ai personaggi famosi o ai teneri animali, le porte interne con adesivi diventeranno dei veri e propri quadri artistici. Questo tipo di adesivi viene solitamente realizzato in PVC per evitare la formazione di bolle, quando li si applica. Chi ha una vena artistica e ama disegnare, può certamente decidere di decorare le porte interne a mano, in linea con lo stile della casa. In una casa in stile classico staranno benissimo delle immagini di fiori e cuoricini, in un contesto moderno si può optare per disegni geomterici e immagini astratte.

Aip Porte è un’azienda che lavora da oltre 35 anni con l’obiettivo di realizzare porte che durino nel tempo. Passione per la qualità e competenze acquisite con il tempo sono gli ingredienti fondamentali che rendono oggi i prodotti di Aip Porte affidabili e ricercati.

Siamo rivenditori di questo marchio, se desiderate qualche informazione in più e una consulenza specifica, contattateci!